loader image

Sbiancamento dentale laser

Nov 22, 2018 | Approfondimenti, Consigli

Avere un bel sorriso con denti bianchi rappresenta il principale biglietto da visita nel determinare la prima impressione, anche in campo lavorativo.

Come fare quindi per avere denti sani e più bianchi?

Oggigiorno, sono disponibili numerose tecniche di sbiancamento, partendo da quelle fai da te domiciliari fino a quelle professionali in studio dentistico.
Tra quest’ultime, la più utilizzata è senza dubbio lo sbiancamento dentale con utilizzo di lampade a led o plasma; non si tratta però della tecnica più sicura ed efficace.
Da qualche anno, infatti, è stato introdotto anche in campo odontoiatrico l’utilizzo del laser come tecnica sbiancante, con risultati notevolmente diversi rispetto le classiche lampade.

Come funzionano i due trattamenti?

Entrambi sono attivatori di un gel a base di periossido d’idrogeno che viene applicato sui denti con la funzione di sbiancante.
La differenza tra lo sbiancamento laser e le tradizionali lampade è data dal fatto che la luce laser è molto più potente rispetto a quella delle lampade e consente una miglior penetrazione della sostanza sbiancante nel dente.

Inoltre, il laser permette un perfetto e totale controllo perché viene utilizzata una pennina in grado di direzionare precisamente la luce in modo uniforme lungo tutta la superficie del dente o in specifici punti del dente. È un trattamento totalmente controllato dall’operatore.Invece, le lampade emettono un fascio di luce dispersivo non direzionato e non controllabile. In questo modo i denti vengono esposti costantemente alla luce della lampada per almeno 20 minuti, subendo uno schock termico che può portare a ipersensibilità pre e post trattamento, spesso anche irreversibile.
Altra differenza notevole è che il laser si sofferma sul singolo dente per periodi brevissimi, circa 10 secondi, senza mai intaccare o infiammare la polpa del dente.

Il laser non presenta alcuna controindicazione ed è consigliato anche per coloro che soffrono di sensibilità dentale.

Il laser ha effetti più duraturi, soprattutto se viene mantenuta una corretta routine d’igiene dentale i risultati possono durare anche 2 anni.
A mio avviso il laser rappresenta un superamento in termini di prestazione e benefici rispetto ai classici trattamenti sbiancanti oggi maggiormente presenti nei vari studi dentistici. Il mio consiglio è quindi quello di rivolgersi solo a professionisti del settore specializzati in estetica dentale di prestare attenzione alle truffe!

Infatti, molto spesso le lampade vengono erroneamente chiamate laser.

Guardate il mio video e capirete cosa aspettarvi da un vero trattamento laser!